TBD

Il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche (DISES) si è costituito nel 2013, aggregando ricercatori di economia, finanza, matematica e statistica, e ha visto crescere progressivamente un nucleo di ricercatori con elevata produttività, visibilità internazionale e obiettivi condivisi.
 
Il 10 gennaio 2018 il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) ha reso noto l'elenco dei 180 Dipartimenti che sono risultati assegnatari del Fondo di finanziamento quinquennale (2018-2022) dei Dipartimenti di Eccellenza degli Atenei Italiani per rafforzare e valorizzare l'eccellenza della ricerca, con investimenti in capitale umano, infrastrutture e attività didattiche di alta qualificazione.
 
Il DISES è uno dei 18 dipartimenti finanziati in Area 13 (Scienze Economiche e Statistiche). La selezione è avvenuta sulla qualità della ricerca del Dipartimento valutata nell'ambito della VQR 2011-2014 (Valutazione della Qualità della Ricerca) e sulla base di un progetto valutato da una Commissione Nazionale istituita dal MIUR. 
 
Il DISES riceverà un finanziamento complessivo di 6.075.000 euro per il quinquennio 2018-2022, che saranno impiegati per assumere nuovi ricercatori e post-doc, investire nella formazione avanzata a livello di dottorato e lauree magistrali, e istituire un programma di Visiting Professors.

Tab1

Il progetto intende rafforzare la ricerca nei tre settori in cui il DISES ha già raggiunto risultati di rilievo, sviluppando nei prossimi anni i seguenti temi di ricerca: 
 
1. Per quanto riguarda l'economia finanziaria, le ricerche si concentreranno soprattutto su temi al confine con l'economia del lavoro e su temi di economia bancaria. Nel campo di "finanza e lavoro", i temi principali saranno l'effetto delle istituzioni sulla ripartizione del rischio tra lavoratori e imprese, gli effetti della redditività o della liquidazione delle imprese sull'evoluzione delle carriere lavorative, l'impatto delle riforme previdenziali su finanziamento, investimenti e scelte occupazionali delle imprese. Nel campo dell'economia bancaria, le ricerche riguarderanno soprattutto l'effetto delle politiche monetarie non convenzionali sul credito e sulla stabilità delle banche, la relazione tra schemi di remunerazione dei dirigenti e rischio delle banche, il confronto tra politiche di bail-in e di bail-out, la relazione tra connessioni politici-banche e probabilità di bail-out.  
 
2. Sul fronte della microeconomia applicata, la ricerca riguarderà prevalentemente gli effetti dei rischi individuali (finanziari, legati alle spese mediche, alla variabilità dei redditi da lavoro, alla longevità, all'effetto delle riforme della previdenza sociale) sui consumi e sulle scelte di portafoglio, e le loro implicazioni per le politiche di welfare. Altre ricerche si concentreranno sugli effetti delle politiche monetarie e fiscali sui consumi delle famiglie utilizzando dati sui bilanci familiari, e sui modelli collettivi delle scelte di consumo.
 
3. Per quanto riguarda la microeconomia teorica, la ricerca riguarderà prevalentemente modelli di preferenze non standard (preferenze interdipendenti, preferenze sociali in presenza di ambiguità) e modelli di scambio e contrattazione multi-periodali. L'analisi degli equilibri per problemi di scelta multi-periodale con esternalità sarà applicata a problemi di scambio e matching (economie di scambio, mercato immobiliare, ammissione all'università, matrimonio e mercato del lavoro), all'analisi di scelte familiari con consumo di beni privati e pubblici, a modelli dinamici principale-agente con altruismo e reciprocità, a modelli dinamici per lo studio degli accordi sui cambiamenti climatici e la regolamentazione dei permessi di inquinamento.
 
In questi settori si promuoveranno il reclutamento di giovani ricercatori e la didattica avanzata, per loro natura complementari con lo sviluppo della ricerca, la qualità, la quantità e la diffusione delle pubblicazioni. 
 

Tab1

Reclutamento: Si amplierà il reclutamento di giovani ricercatori nel job market internazionale e si daranno ai migliori tra i giovani ricercatori prospettive di carriera più solide, grazie a concorsi RTDB e di associato, anche utilizzando risorse della programmazione ordinaria.

 

Formazione avanzata. Si migliorerà la qualità e la quantità della didattica a livello di PhD, destinando risorse umane e finanziarie all'insegnamento, e focalizzando il programma sui tre campi di ricerca del progetto. Si aumenterà il budget per borse di studio per la frequenza delle lauree magistrali e del PhD, in modo da attrarre un maggior numero di studenti di qualità provenienti dall'estero e da altre regioni italiane.

 

Qualità, quantità e diffusione della ricerca. I ricercatori verranno incentivati a pubblicare i propri lavori su riviste internazionali di ottimo livello, a presentarli a convegni internazionali, ad acquisire fondi di ricerca.

 

Visiting Professors: si rafforzeranno gli scambi internazionali, esponendo i ricercatori del dipartimento a temi e metodi di ricerca di frontiera, consentendo lo sviluppo di progetti congiunti e accrescendo la visibilità e reputazione internazionale del DISES.


Tab1

Responsabile scientifico, che dirige il progetto su delega del dipartimento; nomina e coordina i responsabili delle singole iniziative; informa i componenti dello Steering Committee sull'andamento del progetto, lo convoca almeno una volta all'anno, e, quando necessario, propone al Consiglio di Dipartimento le delibere relative.

 

Responsabili delle iniziative, il cui elenco non esaustivo comprende: 1) PhD in Economics; 2) Coordinatori delle lauree magistrali; 3) Job Market; 4) Programma post-doc; 5) Programma Visiting Professors; 7) Incentivi per la ricerca.

 

Steering Committee, composto dal responsabile scientifico, dal Direttore del Dipartimento e da 3 esperti internazionali. Lo Steering Committee verifica i risultati della ricerca, la qualità del reclutamento e lo sviluppo del programma di dottorato, viene interpellato durante il job market e preliminarmente alle decisioni di attivazione delle procedure di reclutamento. Lo Steering Committee è costituito da: Antonio Guarino (University College London), Luigi Pistaferri (Stanford University), Frank Riedel (Bielefeld University).